Domande frequenti


 

C'è una sede della vostra Associazione vicino a casa mia?

  Riprendendo le consuetudini dei credenti e dei Buoni Uomini del 1200, a parte quando si tratta di eventi particolari come possono esserli i ritiri spirituali, previsti una volta all'anno, gli incontri avvengo all'interno delle proprie abitazioni. Il nostro intento sarebbe quello di creare delle case di preghiera suddivise per aree geografiche, dove i fedeli avrebbero la possibilità di incontrarsi per pregare in comunione, discutere e condividere il proprio credo. Siamo ancora nella prima fase di sviluppo, ma le domande per entrar a far parte dell'Associazione sono già molte. Se condividete le finalità dell'Associazione e il nostro credo, e avete il desiderio di darvi e di darci una mano, vi invitiamo a scriverci. Non appena, all'interno di un territorio, un certo numero di persone avranno fatto richiesta di formare un gruppo, essi verrano ricontattati per organizzare un primo incontro.

 

Cosa devo fare per far parte dell'Associazione?

Aderire alla Chiesa Catara è un impegno serio, nei confronti di sé stessi e del Padre Celeste. Dopo aver letto e approvato il nostro statuto associativo, il richiedente dovrà compilare l'apposito modulo che si trova nel Forum, e ricevere così la tessera associativa.

 

Conosco abbastanza la vostra teologia dualista, e so che la procreazione � in disaccordo con i principi base. Ho già dei figli, posso aderire lo stesso?

Quello che è stato fatto nel passato non preclude quel che invece possiamo fare nel presente e nell'avvenire, per noi stessi e per gli altri. L'avere una famiglia, una ragazza o un ragazzo, un marito o una moglie non pregiudica in niente la conduzione di un sano percorso spirituale. Ovviamente non sempre chi sta vicino può capire le ragioni di determinate scelte ma questo, per chi ha compreso l'importanza di usare determinazione nel proprio impegno con lo Spirito, non rappresenta alcun problema.

 

Quale testi mi consigliate di leggere per approfondire la mia preparazione?

Questo argomento è affrontato e tenuto aggionrato alla seguente pagina: http://www.chiesa-catara.org/home/chiesac/public_html/Forum/forumdisplay.php?fid=24

 

La successione apostolica per poter officiare in maniera corretta in Consolamentum è stata interrota con la morte dell'ultimo Cataro medioevale. Come avete fatto a recuperare questa continuità, e a render valido il Battesimo di Spirito?

Ho pubblicato un dettagliato articolo scritto da me all'incirca due anni e mezzo fa, che ora si trova alle seguene pagina: http://www.chiesa-catara.org/home/chiesac/public_html/Forum/showthread.php?tid=28

Catari del medioevo non mangiavano la carne, ma il pesce sé. Ora invece vedo che avete apportato dei cambiamenti alla vostra dieta. Cosa ha indotto questo cambiamento?

C
on la sapienza dell'epoca, di credeva che i pesci si riproducessero in maniera del tutto similare alle alghe. Ora le nostre conoscenze si sono ampliate, e sappiamo che non è così. Sappiamo anche però che non soltanto gli animali soffrono quando si toglie loro la vita, ma anche le piante, seppur in una misura ridotta per via di un sistema nervoso meno complesso. L'obbiettivo desiderato è quello, pur di mantenere in vita i nostri corpi, di crerare la minor sofferenza possibile. Non rimaniamo comunque ciechi di fronte al fatto che, per mandare avanti un corpo in questo mondo, lo si debba comunque fare a spesa di altri organismi. Questo è un importante indizio che indica la natura stessa dell'intero creato, un'opera di malvagità.